Sorrento, violenza sessuale contro una 22enne: sarebbe stata venduta dall'amica

Mario Pepe, 56enne ristoratore e spacciatore di cocaina, avrebbe abusato di una 22enne dopo averla drogata in combutta con una complice

Un’altra storia di violenza sessuale arriva da Sorrento, dove una giovane di 22 anni è stata vittima di stupro da parte del titolare di un ristorante. Mario Pepe, 56 anni, proprietario di un locale nel centro della città, avrebbe drogato e poi abusato della giovane. Secondo le fonti locali, sarebbe stata la complice di Pepe, un’amica della vittima, a venderla all’uomo per una somma di denaro.

Sorrento: venduta ad un 56enne, drogata e stuprata

La città in provincia di Napoli è teatro di un tremendo caso di violenza sessuale. La vittima una ragazza di 22 anni che sarebbe stata drogata durante la cena nel ristorante di Mario Pepe. Il 56enne le avrebbe somministrato cocaina e GHB, una droga dello stupro, per abusare della giovane incosciente. Sarebbe stata un’amica della 22enne, Chiara Esposito, 23 anni, ad orchestrare la trappola e ad aiutare Pepe a drogare la vittima. Il GHB sarebbe stato sciolto nel vino della ragazza: la sua ingestione è stata confermata dalle tracce dell’acido trovato nei suoi capelli durante le analisi di rito.


torre-annunziataIl Tribunale di Torre Annunziata


“Venduta per 100 euro”

Come scrive Il Mattino, un amico della vittima le avrebbe rivelato che la Esposito l’avrebbe venduta a Pepe, e non sarebbe stata la prima. “Chiara ti ha venduto a Mario per 100 euro. Tu non volevi fare sesso con lui, così ti hanno sciolto la droga nel vino e sei stata violentata“: questo quanto sostiene il testimone, che avrebbe visto anche delle foto. Sulla vicenda indaga la Polizia di Sorrento che per il momento ha scoperto che il titolare del locale era solito spacciare cocaina ai suoi avventori. Il gip del Tribunale di Torre Annunziata ha diramato due ordinanze di custodia cautelare per Chiara Esposito e Mario Pepe. L’uomo è accusato di violenza sessuale di gruppo e somministrazione di sostanza stupefacente; arrestata invece per concorso alla violenza la 23enne.