Jessica, 15 anni scomparsa, l’appello della mamma: “Sono disperata!”

Nessun biglietto, nessun messaggio. Da circa una settimana Jessica si sarebbe allontanata da casa senza apparente motivo e senza dare più alcuna notizia di sé. È la madre, Natascha Grumser a lanciare l’allarme con un post su Facebook, che in appena tre giorni ha sfiorato le 3500 condivisioni da parte degli utenti del social.

Potrebbe trovarsi a Venezia

Sono diversi giorni che mia figlia di 15 anni è scomparsa assieme ad un ragazzo vi chiedo cortesemente se la vedete di contattare immediatamente le forze dell'ordine che sono già al corrente. La ragazza si chiama Jessica Garofalo. Grazie mille a tutti” con queste parole, la madre di Jessica, esorta gli utenti ad aiutarla a ritrovare la figlia scomparsa. Stando alle prime dichiarazioni della signora Natascha, la giovane non sarebbe più tornata a casa, a Bolzano, bensì avrebbe preso un treno per Venezia insieme ad un ragazzo e ad altri adolescenti. Lì, a Venezia, il gruppo sarebbe stato ospitato da un amico, un certo Kevin, il quale abita vicino alla stazione. In realtà non è ancora chiaro se la stazione sia proprio quella di Venezia Santa Lucia o Mestre.

“È sempre stata tranquilla”

E a chi le chiede se la figlia avesse mostrato particolari segni di insofferenza o comportamenti strani negli ultimi tempi, la madre risponde che no, non c’era nulla di diverso in Jessica. “È sempre stata tranquilla. Normale, come sempre. Lei e io siamo state sempre unite. Ci sono quei problemi normali da adolescenti ma la nostra vita è normale come quella di tutti” ma ammette anche “Ha conosciuto un ragazzo con un po' di problemi”. Che questo ragazzo possa avere un ruolo importante nella scomparsa della ragazza? Ce lo diranno le indagini. Nel frattempo, la madre fornisce altri dettagli che potrebbero aiutare a rintracciare la giovane: “Jessica ha 15 anni, ma sembra più grande. Ha un brillantino sulla guancia e un piercing alla narice destra".

[caption id="attachment_331919" align="alignnone" width="854"] Jessica Garofalo e la madre Natascha Grumser. Fonte Facebook[/caption]