gilet gialli castaner

Il centro della capitale francese a ferro e fuoco per la manifestazione della frangia estremista dei gilet gialli. Secondo il ministero dell’Interno, almeno 7mila manifestanti si sono riuniti per il 18esimo giorno di proteste, tra questi “1500 ultraviolenti“.

I gilet gialli saccheggiano il centro di Parigi

Per il 18esimo giorno di manifestazioni dallo scorso novembre, il cosiddetto “acte 18“, i gilet gialli hanno preso d’assalto la capitale francese. Ci sarebbero altri cortei che manifestano a Parigi, tra cui la Marche du siècle pour le climat (la Marcia del secolo per il clima).


La polizia si è scontrata in mattinata contro alcuni black blocs, provenienti presumibilmente anche da altri Paesi europei. Sono stati saccheggiati vari negozi di lusso sugli Champs-Elysées, come le boutique di Hugo Boss e Louis Vuitton. Anche il celebre ristorante Fouquet’s, come altri negozi tra cui il Disney Store, sono stati saccheggiati e distrutti. La polizia ha lanciato lacrimogeni e proiettili di gomma, bloccando le strade vicine, come rue Washington e rue Pierre Charon, mentre i manifestanti violenti hanno provato ad ergere barricate.

Incendiata una banca: 11 feriti, salvati madre e figlio intrappolati

La devastazione sugli Champs-Elysées ha portato anche all’incendio di un edificio dove si trova una sede della banca Tarneaud, come riporta BFMTV. Ci sono stati 11 feriti, tutti in modo lieve, e una donna con un bambino sono stati portati in salvo dopo essere rimasti intrappolati al secondo piano dalle fiamme. I manifestanti violenti hanno provato a raggiungere l’Eliseo, ma le forze dell’ordine hanno usato gli idranti per respingerli.


Il ministro dell’Interno Christophe Castaner ha commentato quanto avvenuto: “Non si tratta né di manifestanti né di casseur, questi sono solo assassini.Hanno risposto all’appello alla violenza di alcuni leader dei gilet gialli. Hanno deciso, come canto del cigno, di venire ad attaccare Parigi ma noi li abbiamo anticipati e rispondiamo colpo su colpo”. La polizia ha fermato 82 persone per il momento, invitando i gilet gialli a dissociarsi dai violenti: “Violenza cieca, attacchi vigliacchi“, si legge sul profilo Twitter della Gendarmerie nationale, “provocatori e vandali il cui grado di ostilità è insopportabile“.