Meduse spiaggiate a Ischia

Migliaia di meduse si sono spiaggiate sulla costa nord-est dell’isola di Ischia. A partire da giovedì pomeriggio, la spiaggia di San Pietro si è ricoperta di chiazze rosa, destando la curiosità di chi osservava la scena. Il fenomeno dovrebbe essere legato, in particolare, alla Pelagia noctiluca, comunemente definita medusa luminosa, per via della bioluminescenza prodotta nelle ore notturne. “Sono organismi che non sono in grado di contrastare le correnti e quindi ne sono in balia”, ha dichiarato a Il Mattino Marco Munari, coordinatore della stazione zoologica Anton Dohrn. La frequenza con la quale avvengono episodi simili riporta al centro dell’attenzione il problema del cambiamento climatico, che rende i nostri mari sempre più caldi.

L’aumento della temperatura dell’acqua

La biologa marina Isabella D’Ambra ha sottolineato come la responsabilità dell’uomo sia determinante in questo tipo di fenomeni: “Sicuramente c’è un aumento delle meduse dovuto all’aumento della temperatura dell’acqua – ha spiegato a Il Mattinouna diminuzione dei predatori, e un aumento del cibo a mare perché noi stiamo fomentando le crescite algali, le crescite di zooplancton, immettendo fertilizzanti e scarichi non protetti”. Tutte queste concause producono effetti alquanto dannosi sull’ecosistema marino, portando alla proliferazione di certe specie e alla riduzione di altre. In secondo luogo, l’eccessivo numero di meduse rappresenta un pericolo non solo a livello ambientale, ma anche per turisti e bagnanti che frequentano le zone interessate.

meduse
L’invasione di meduse è in parte prodotta dal riscaldamento dei mari (immagine di repertorio)

Gli squilibri prodotti dall’uomo

Altre invasioni di meduse si sono recentemente verificate a Scilla, in Calabria, sull’Isola d’Elba e in Sardegna. “Gli spiaggiamenti in concomitanza con forti venti sono una cosa comune – ha spiegato Isabella D’Ambra – quando c’è una forte presenza di meduse a mare vengono spinte sulle spiagge”. Dall’altro lato sembra ormai chiara una tendenza globale, che diventa ogni anno più tangibile anche nel nostro Paese: “Dagli studi in corso – ha concluso la biologa – sembra che il trend sia l’aumento delle meduse, appunto per le cause elencate. Sicuramente noi abbiamo indotto degli squilibri nell’ecosistema e questi squilibri sembrano aver favorito proprio le meduse”.

Una medusa sulla spiaggia
Una medusa sulla spiaggia (immagine di repertorio)

In alto: immagine di repertorio