Pioggia a Nord


Per domani e dopodomani in arrivo forti perturbazioni e temporali. Gran parte del Centro-Nord sarà investito da piogge abbondanti e forti venti. In attesa del bollettino ufficiale della Protezione Civile, l’allerta provocata dalle ultime previsioni porterà alla chiusura di diverse scuole. Sulle base delle previsioni, è stata dichiarata allerta arancione su parte della Lombardia e del Veneto. Allerta gialla su diverse altre regioni. Tra mari mossi, raffiche di vento e violenti nubifragi, le prossime 24 ore di maltempo scuoteranno l’intero Bel Paese.

Allerta meteo sull'Italia (Immagine di repertorio)
Allerta meteo sull'Italia (Immagine di repertorio)

Le regioni più colpite

Nella giornata di giovedì 4 aprile il maltempo farà da padrone nella zona centro-settentrionale del Paese. Le regioni più colpite, secondo gli ultimi aggiornamenti, saranno Liguria, Veneto, Lombardia, Piemonte, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e alta Toscana. Nevicherà solo ad alta quota, tra i 1.000 e i 1.500 metri, sia sulle Alpi che sugli Appennini. Venti molto forti interesseranno tutta la Penisola, in particolar modo il centro-Sud e le isole. Temperature in diminuzione su vaste aree.

Piogge torrenziali e scuole chiuse

Attesi oltre 150 mm di pioggia su ampie porzioni del Paese, con picchi tra i 200 e 300 mm tra Piemonte e Toscana, passando per Liguria, Friuli, Trentino e Lombardia. Vista la situazione di forte maltempo, in diverse regioni è prevista la chiusura delle scuole. Manca solo la conferma ufficiale della Protezione Civile, che arriverà a breve. Ad ora si sa che il normale svolgimento dell’attività scolastica sarà interrotto per il maltempo in numerose scuole dalla Valle D’Aosta fino a Roma. Non si esclude la possibilità che si aggiungano alla lista anche città delle regioni meridionali.

Maltempo in arrivo (Immagine di repertorio)
Maltempo in arrivo (Immagine di repertorio)

Le cause dell'allerta

La causa di questa violenta ondata di maltempo è da ascrivere a un forte vortice perturbato centrato sul Mediterraneo occidentale. Non si registrava una situazione simile da un po’ di tempo, per questo la Protezione Civile ha dichiarato l’allerta meteo. Enti, sindaci e prefetture stanno danno la loro collaborazione. Secondo quanto si legge sul sito della Protezione Civile, le raffiche di vento e i temporali inizieranno già questa sera principalmente su Piemonte, Lombardia e Liguria. Domani proseguiranno e si intensificheranno, andando ad interessare anche le altre regioni.