Animali sofferenti nelle gabbie di uno zoo (Immagine di repertorio)


Il Parco Zoologico Prudencio Navarro, situato nella Spagna meridionale, è chiuso già da 2 mesi a causa, a quanto si sa finora, di problemi finanziari di lunga data e morti sospette di animali. Il problema più grave, tuttavia, è che nonostante lo stato di abbandono del parco, numerosi animali esotici son rimasti nelle gabbie. Le associazioni animaliste sono insorte, e fanno quel che possono per tenerli in vita. Ma la lenta agonia rischia di portare ad una strage di preziose creature innocenti.

Splendidi animali in punto di morte

Orsi, leoni, tigri, babbuini, cervi in questo momento stanno soffrendo, abbandonati a se stessi, rinchiusi e affamati. Man mano che si indeboliscono, aumenta l’allerta sulle loro condizioni fisiche e psicologiche. Il rischio di morte o di fuga è ormai altissimo. E non è un caso che lo zoo sia stato chiuso al pubblico circa 2 mesi fa, proprio a causa di morti sospette e problemi economici. Sorge nuovamente spontanea la domanda degli animalisti: hanno ancora senso gli zoo?

Animali sofferenti nelle gabbie degli zoo (Immagine di repertorio)
Animali sofferenti nelle gabbie degli zoo (Immagine di repertorio)

La denuncia degli animalisti

A denunciare il tutto è stata l’associazione Proyecto Gran Simio, organizzazione non governativa di Alicante. Lo zoo si trova ad Ayamonte, una cittadina a nord di Cadice, vicina al confine con il Portogallo. Oltre alle condizioni allarmanti delle creature, anche le condizioni igieniche del parco peggiorano di giorno in giorno. L’ONG ha denunciato anche la presenza di pozze d’acqua stagnante nelle quali possono proliferare pericolose malattie.

Nelle foto c'è tutta la sofferenza degli animali

Non è la prima volta che gli animalisti attaccano lo zoo di Ayamonte. Gli attivisti del Proyecto Gran Simio hanno denunciato più volte in passato i problemi evidenti all’interno del parco. Ma le autorità locali e i padroni dello zoo non si sono occupati adeguatamente della salvaguardia e della sicurezza degli animali. Le immagini, scattate per l’associazione da Pedro Pozas Terrados, sono abbastanza eloquenti. Quegli animali necessitano di cure e aiuto immediato. E qualcuno dovrà rispondere delle pessime condizioni in cui sono stati abbandonati a morire.