villa dei casamonica con un carabiniere durante un blitz

Debora Cerreoni lascia il clan dei Casamonica nel 2014 insieme ai suoi figli. Lei è la moglie di Massimiliano Casamonica, figlio del boss Giuseppe. Suo padre è un esponente della banda della Magliana e lei diventa la super-testimone del maxi-processo contro una parte della famiglia dei Casamonica.

Debora Cerreoni lascia i Casamonica

A raccontare la storia di Debora Cerreoni è Nello Trocchia nel film “Casamonica-Viaggio nel mondo parallelo del clan che ha conquistato Roma” e ad analizzare la storia è Il Fatto Quotidiano. Comincia tutto nel 2014, quando a cause delle angherie che deve subire, la Cerroni sceglie di lasciare i Casamonica viene affidata a una struttura della capitale. All’interno del clan è costretta a subire vessazioni da parte di Antonietta (detta Dindella) e soprattuto Liliana (detta Stefania) Casamonica, è infatti quest’ultima a capo del clan di Porta Furba.

Posso tradurvi tutto quello che volete o insegnarvi la loro lingua, potrò testimoniare contro di loro anche se il mio rischio di vita si alzerà. Ripeto che queste cose le farò ugualmente anche perché avendo vissuto e convissuto con loro tutto questo tempo non solo ho perso la dignità di essere mamma ma anche di essere donna e di essere una persona onesta, come in realtà mi sento“, scriveva ai Pm. Il 20 gennaio 2015 la questura della Capitale e il Tribunale dei Minori, scelgono di trasferire lei e i figli in una struttura di Caltanissetta, gestita dalla Coop Etnos. Nessuno ha mai comunicato la decisione di trasferirli, come rivela Fabio Ruvolo, presidente della Etnos, a IlFattoQuotidiano.it infatti c’era la paura di infiltrazioni mafiose nel Comune di Ostia. Intanto Cerroni e i figli restano nella nuova struttura per qualche mese fino a quando entrano nel programma protezione testimoni del ministero dell’Interno. Debora Cerreoni, infatti, è diventata il teste chiave nel processo contro diversi esponenti del clan dei Casamonica.

Blitz contro i Casamonica: "Abbattiamo 8 ville abusive"
Le immagini del blitz nelle case dei Casamonica

Tutti gli articoli sul clan dei Casamonica

I soldi che il Comune dovrebbe pagare

Alla fine Etnos ha bisogno del pagamento, 37.448,48 euro, indirizzato alla Direzione Socio Educativa dell’ultimo Municipio di residenza di Cerreoni, ossia quello di Ostia. Sono loro a dover pagare ma sono anche loro a non sapere nulla di quel trasferimento e non possono quindi verificare quanto sarebbe dovuto. Roma Capitale, quindi, al momento non intende pagare Etnos per aver protetto Cerreoni e i figli.

Giù la prima villa dei Casamonica: "Andremo a casa di Salvini e della Raggi"
Le immagini del blitz nella villa dei Casamonica