made-in-sud

Negli ultimi giorni si è sparsa la voce di uno spiacevole episodio che si sarebbe verificato nel corso dell’ultima puntata di Made in Sud. Come nel recente caso di Uomini & Donne, i disordini e le aggressioni si sarebbero consumati dietro le quinte, se si tiene conto dei rumors.

A pagarne le conseguenze la co-produttrice del programma Elisabetta Gregoraci, che al termine di un pesante litigio sarebbe stata aggredita da uno dei comici storici del programma, Gino Fastidio. Ma sull’episodio giunge a fare luce proprio Nando Mormone, produttore storico del programma.

La lite

La lite è esplosa al termine dell’intervento di Elisabetta, co-conduttrice del programma, insieme a Stefano De Martino e Fatima Trotta. La Gregoraci, sforando con i tempi sul palco avrebbe reso necessari dei tagli. Di conseguenza la produzione avrebbe deciso di eliminare proprio l’intervento di Gino Fastidio che sarebbe andato su tutte le furie.

made-in-sud-elisabetta-gregoraci
Elisabetta Gregoraci a Made in Sud

Il cabarettista, quindi, dietro le quinte ha aggredito, stando a quanto riferito da Fanpage, Elisabetta Gregoraci, tanto che la produzione è stata costretta ad intervenire allontanandolo. Inoltre sembra che questo non sia un episodio inedito: non sarebbe la prima volta che tra Elisabetta Gregoraci e Gino Fastidio si manifestino scene di tensione che sfociano in screzi. Questa volta però si sarebbe oltrepassato il limite, tenendo conto della prima versione dei fatti.

La verità dietro le quinte

Tra i comici di Made in Sud, Gino Fastidio è di sicuro uno dei più datati della squadra. Napoletano, con una laurea in psicologia, si è fatto apprezzare sin dai primi tempi dello show per il suo personaggio omonimo, autore di canzoni demenziali, travolgendo il pubblico con il suo tormentone “Steghedé-Steghedè“. In questa nuova edizione dovrebbe presentare un nuovo personaggio, il sommelier della marijuana, che ancora non ha avuto modo di salire sul palco.

made-in-sud-gino-fastidio
Gino Fastidio

Nando Mormone, produttore, sottolinea la professionalità del comico e smentisce ogni aggressione. “Macché allontanamento” comincia il produttore. “Non c’è stata nessuna rissa nei camerini. E, soprattutto, Gino Fastidio non sarà cacciato dalla produzione” dichiara rassicurando i fan del comico. Poi, però, aggiunge: “C’è stato un semplice diverbio tra i due, come avviene in qualsiasi luogo di lavoro. Ma nulla è sfociato in toni esagerati o, addirittura, aggressione, come qualcuno ha vergognosamente detto. Gino è un professionista. E, soprattutto, sta vivendo un periodo delicato. Quel che i media trasmettono mi rammarica molto, soprattutto per lui“.