Leone attacca l’addestratore durante uno spettacolo del circo

È successo qualche giorno fa durante uno spettacolo circense in Ucraina, a Lugansk. Il terribile momento in cui il leone attacca l’addestratore, Hamada Kouta, di 32 anni, è stato ripreso dai tanti spettatori presenti e pubblicato in rete. L’uomo ha riportato diverse ferite su tutto il corpo, alcune anche profonde. Qualche anno fa era successa una cosa simile ad Alessandria, che si era conclusa con la morte del domatore

Tutto in pochi secondi

Hamada Kouta è un noto addestratore di 32 anni, originario dell’Egitto. Nei giorni scorsi ha tenuto uno spettacolo circense a Lugansk, una città dell’Ucraina sud-orientale. I circhi itineranti sono stati recentemente banditi nella capitale ucraina Kiev, ma non in questa cittadina. A metà dell’esibizione uno dei leoni si è scagliato contro l’uomo tra le urla impaurite dei bambini e dei genitori che assistevano inermi alla scena. 

Il momento in cui il leone si è scagliato con Kouta. Fonte: YouTube
Il momento in cui il leone si è scagliato contro Kouta. Fonte: Aaroor Official YouTube

Sul The Sun si legge la testimonianza di Kouta: “Ho chiamato un leone e un altro mi ha attaccato. Mi si è lanciato addosso e mi ha morso, grazie a Dio non sul collo. Mi ha lasciato andare quasi subito ma la schiena, il braccio e la gamba erano ormai feriti“. Tra le ferite riportate dall’uomo anche una profonda 4 cm alla schiena, causata dagli artigli dell’animale. 

Un altro momento dello spettacolo a Luansk. Fonte: Hamada Kouta/Facebook
Un altro momento dello spettacolo a Luansk. Fonte: Hamada Kouta/Facebook

Il momento successivo all’attacco

Subito dopo l’attacco scioccante, l’addestratore ha richiamato i leoni nelle gabbie. Kouta ha detto: “Li ho richiamati con calma, perché c’erano dei bambini tra il pubblico. Certo, ero coperto di sangue, ma ho chiesto a tutti di calmarsi e ho ricominciato tutto da capo, richiamando i leoni“. Una madre che era allo spettacolo con i suoi due figli ha detto: “Il mio cuore si è fermato quando il leone si è avventato sull’addestratore“.

Kouta durante un altro spettacolo. Fonte: Hamada Kouta/Facebook
Kouta durante un altro spettacolo. Fonte: Hamada Kouta/Facebook

Il motivo per il quale il leone attacca l’addestratore

Le cause da addursi a un comportamento del genere posso essere molteplici. In questo caso l’addestratore ha spiegato che gli animali erano molto stressati. Non avevano avuto nemmeno il tempo di adattarsi al nuovo posto perché si erano dovuti esibire subito. “Erano stressati e questo ha portato all’attacco. Possono essere lunatici, come le persone“, ha detto Kouta. Ma c’è anche un’altra spiegazione: “C’è una linea rossa, se passi oltre potrebbe andare male. Quando un animale attacca un addestratore, al 99 per cento l’errore è dell’uomo“.  

Kouta con uno dei suoi esemplari. Fonte: Hamada Kouta/Facebook
Kouta con uno dei suoi esemplari. Fonte: Hamada Kouta/Facebook

Kouta lavora con i leoni da molti anni, in questo momento con dieci esemplari. Nonostante l’accaduto, il trentaduenne ha detto: “Ho cicatrici ovunque sul mio corpo, ognuna è un’esperienza. Mi fido dei miei predatori più che delle persone. So che può succedere di tutto, ma non finirà mai con la morte, perché sono i miei figli“.

Il momento dell’attacco

Il video: