Allison Mack, l’attrice di Smalville, si dichiara colpevole di traffico sessuale

La famosa attrice di Smalville, era entrata al centro della bufera su un grosso scandalo nel 2017. Le indagini sull’azienda NXIVM avevano confermato il coinvolgimento di Allison Mack, 36 anni. Adesso la 36enne ha ammesso di essere colpevole. Nell’aula del tribunale federale di Brooklyn ha pianto mentre si assumeva la responsabilità per aver reclutato le donne sfruttate dall’organizzazione. 

Allison Mack era insoddisfatta

Era stata incriminata lo scorso anno. Ora, la "biondina" di Smalville è stata ascoltata dai giudici. Si legge sul New York Times che, in lacrime, ha dichiarato di essersi unita al gruppo di culto NXIVM, circa 10 anni fa, per "trovare uno scopo"; perché era insoddisfatta della sua carriera da attrice. "Avevo completamente perso me stessa, ma ora devo assumermi la piena responsabilità della mia condotta", ha detto la Mack dichiarandosi colpevole delle accuse di racket. In una lunga confessione davanti alla Corte Distrettuale Federale di Brooklyn, ha ammesso di aver reclutato e ricattato alcune donne. Con la scusa di entrare a far parte di un gruppo di supporto femminile, di "auto-aiuto" come è stato definito dagli imputati, le donne diventavano schiave sessuali di Keith Raniere, il capo spirituale della setta. 

Una scena tratta da Smalville. Fonte: Smalville/Facebook
Una scena tratta da Smalville. Fonte: Smalville/Facebook

La vicenda

L’arresto di Allison Mack fa parte di un caso federale più ampio che ha coinvolto tutti i membri della NXIVM, con sede ad Albany, New York. Le indagini erano iniziate a seguito di un articolo pubblicato dal New York Times in cui si spiegava per filo e per segno il funzionamento dell’organizzazione. Le vittime venivano reclutate e divenivano schiave. Venivano marchiate a fuoco con un simbolo, alimentate con diete estremamente restrittive e costrette a fare sesso con Raniere, 58 anni. Non solo, le donne dovevano fornire delle informazioni sensibili, con le quali potevano facilmente essere ricattate. Dopo che i pubblici ministeri hanno accusato la Mack, alcune attrici hanno rivelato di essere state invitate ad unirsi al gruppo. Delle giornaliste hanno affermato di aver ricevuto delle email dall’attrice per entrare a far parte della NXIVM. 

L'attrice all'uscita dal tribunale. Fonte: Sky News UK
L'attrice all'uscita dal tribunale. Fonte: Sky News UK

La condanna per l’attrice

Infine, Allison Mack ha parlato dei membri dell’organizzazione, molti erano "persone meravigliose, mentre altre, ora me ne rendo conto, non lo erano". E sul capo spirituale del gruppo ha detto: "Il mio obiettivo era promuovere gli insegnamenti di Raniere. Credevo che le intenzioni di Keith Raniere fossero di aiutare le persone, mi sbagliavo. Ora mi rendo conto che io e altri siamo coinvolti in una condotta criminale. Sono molto dispiaciuta per le vittime". L’attrice rischia fino a 20 anni di carcere, il processo in cui verrà condannata si terrà l’11 settembre. Per ora, né lei, né i suoi avvocati non hanno rilasciato alcuna dichiarazione

Il capo spirituale della NXIVM, Keith Raniere. Fonte: Keith Raniere Conversations/Youtube
Il capo spirituale della NXIVM, Keith Raniere. Fonte: Keith Raniere Conversations/Youtube

Gli altri indagati

Il capo spirituale veniva chiamato D.O.S., un acronimo per una frase latina che si traduce con "Signore/Maestro delle Compagne Obbedienti". Raniere è stato arrestato per traffico sessuale, ma i suoi avvocati hanno sostenuto che i rapporti con le donne sono stati consensuali. Il processo al guru inizierà entro questo mese, insieme a quelli di Clare Bronfman e Kathy Russell, entrambe implicate nella vicenda. Tutti e tre gli imputati negano qualsiasi azione illecita.