sarah pfister

Non è ancora stata trovata Sarah Pfister, giovane svizzera di 36 anni scomparsa dallo scorso 20 marzo e che si suppone si possa trovare in Italia, probabilmente a Milano.

A svelare dove si sarebbe trovata Sarah prima della sua scomparsa è una foto su Facebook, l’ultima pubblicata: l’immagine la ritrae infatti con alle sue spalle un murales che si trova in via Pola a Milano.

L’ultima volta che Sarah è stata vista pare sia stato il 18 marzo, mentre due giorni dopo sembra che sia stata in contatto con un collega. Da quel momento, il buio: la famiglia ha diramato un suo identikit ed ha parlato attraverso le telecamere di Chi l’Ha Visto?. Il suo identikit la descrive come una ragazza alta più o meno 160 centimetri, con capelli biondi e occhi blu. Si segnala che avrebbe il labbro leporino, dettaglio che permetterebbe di riconoscerla facilmente.

sarah kapfer
Sarah Pfister (Fonte: Facebook)

Ad inquietare particolarmente è ciò che lei avrebbe scritto sotto il post di Facebook dove si mostra nell’immagine con il murales, in cui dice: "Non sono mai stata portata per invecchiare e l’ho sempre saputo. La mia forza ed energia non sono più sufficienti. Sono arrivata alla fine del mio percorso. Sono profondamente grata a tutte le meravigliose anime che mi hanno accompagnata nel corso della mia vita e delle mie avventure. Grazie a tutti coloro che mi hanno accompagnata sulle montagne e nelle passeggiate, quando sentivo la vita. Ha significato più di quanto voi possiate immaginare. Grazie, grazie, grazie. Nessuno vive per sempre, quindi vivete ora, vivete intensamente e non perdere del tempo prezioso”.

La famiglia spera ancora

Queste parole potrebbero far propendere per un allontanamento volontario: la famiglia è comunque speranzosa di ritrovarla: “Se avete delle informazioni su di lei, se la vedete o venite a sapere qualcosa, per favore contattate Chi l’ha visto. Sarebbe bellissimo trovarla sana e salva. Grazie del vostro aiuto”.