gibby cane morto

Il piccolo Gibby non ce l’ha fatta: ad appena un anno di vita il cucciolo trovato abbandonato in un garage fatiscente di Gibrino (Catania) è morto per le condizioni fisiche in cui si trovava a causa della fame, dell’incuria del suo padrone e degli stenti vissuti.

Le indagini stanno già procedendo nei confronti del padrone del piccolo cane, cercando di capire fino a che punto arrivano le omissioni dai suoi doveri di proprietario.

Aveva solo un anno di vita

Gibby, razza Bull Terrier inglese, era stato lasciato senza cibo né acqua: era malato, affamato e coperto di pulci. Le sue condizioni fisiche erano estremamente gravi, nel momento in cui è stato trovato: nonostante la sua giovane età il suo fisico era fortemente provato.

luogo rinchiuso gibby
Il luogo in cui è stato trovato Gibby

I carabinieri di Catania lo avevano trovato in occasione di un blitz nel quartiere Librino e lo avevano affidato alle cure di un veterinario che lavora con l’associazione Il Rifugio di Concetta. la relazione medico-veterinaria aveva subito fatto comprendere la gravità della situazione: stato cachettico, non deambulante, permanendo in stato di decubito laterale (…) ottundimento del sensorio con emissione di feci emorragiche che imbrattavano la regione perianale; le mucose apparenti si presentavano estremamente pallide con anemia conclamata e grave stato di disidratazione; sul mantello dell’animale sono state riscontrate numerose pulci”.

Morto per anemia e disidratazione

Gibby è stato ricoverato il 5 aprile ed è morto il 6 aprile: non sono bastate le terapie di fluido endovena, perché l’anemia e la disidratazione erano troppo compromettenti per il suo fisico debilitato.