ragazzo vittima di abusi


Un’educatrice operativa in una comunità per minori avrebbe abusato di un ragazzino di 14 anni per tre anni; per questo ora si trova a processo con l’accusa di atti sessuali con minore. La donna portava il ragazzo a casa sua e, dopo aver allontanato il marito dall'abitazione con una scusa, abusava del giovane.

Torino: educatrice a processo per abuso su minore

La donna, la cui difesa è curata dall’avvocato Andrea Fenoglio, avrebbe abusato del ragazzo per 3 anni, dal 2014 al 2017. Solo lo scorso anno però la vittima, prossima al compimento della maggiore età e prossimo a lasciare la comunità, ha trovato il coraggio di denunciare gli abusi ad altri educatori. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’educatrice, grazie alla possibilità di poter uscire dalla comunità per alcune ore, portava il ragazzo a casa sua. Dopo aver allontanato il marito dall’abitazione, con la scusa di un diagio del giovave, abusava del 14enne. Il processo si aprirà il prossimo 9 maggio quando la donna comparirà davanti ai giudici della prima sezione del Tribunale di Torino.