chiara ferragni e briatore


L'imprenditore Flavio Briatore è stato ospite al programma di Massimo Giletti Non È L'Arena. Qui, l'ex della Gregoraci ha avuto modo di analizzare il fenomeno crescente di una nuova professione quella degli influencer.

Ne è scaturito un vero e proprio scontro generazionale. L'imprenditore vecchia scuola ha detto la sua quella che ama definirsi imprenditrice digitale, Chiara Ferragni. E nell'esporre il suo punto di vista Briatore non ci va giù leggero.

L'impero di Chiara Ferragni

Conti alla mano, non si può negare: Chiara Ferragni è sicuramente la numero uno del suo settore, quello dell'imprenditoria digitale. Nata come blogger è presto diventata influencer, quando il termine ancora doveva essere coniato, bazzicando sui social-network.

chiara ferragni e briatore
Flavio Briatore e Chiara Ferragni

Oggi la moglie di Fedez ha messo su un vero e proprio impero, che ha oltrepassato i confini dei social, divenendo non solo icona di stile, ma vera e propria maestra. Eppure uno come Flavio Briatore non riesce a spiegarsi questo successo.

Il giudizio di Briatore

Così, nel corso di un dibattito televisivo, l'imprenditore interrogato da Giletti ha esternato il suo giudizio sulla figura che Ferragni rappresenta nella società. "Voglio capire chi dà 650 euro a ‘sti deficienti" ha domandato Briatore riferendosi alla schiera di seguaci della Ferragni che hanno pagato questa cifra per prendere parte al Beauty Bites masteclass dove Chiara, insieme al suo make-up artist di fiducia dispensava consigli di bellezza e stile.

briatore flavio
Flavio Briatore

"Trent’anni fa vendevano l’aria di Alassio dentro a una scatola" prosegue Flavio. "Questi non sono esempi di niente, io vorrei vedere un imbianchino, un ragazzo che è riuscito a fare impresa. Queste cose qui succedono a una persona, non puoi pensare che succedano anche a te". E al pensiero che un giorno il figlio Nathan Falco possa intraprendere una strada del genere ha già la risposta pronta. "Gli do due calci nel sedere, uno per parte così lo bilancio". La sua idea è cristallina: "Ti distolgono dal lavoro di tutti i giorni. Tutti sognano di diventare milionari senza fare un c***o, senza lavorare, la gente deve lavorare".