icardi e nara


È caos in casa Icardi, dopo che la sorella del calciatore ha duramente criticato tra le mura del Grande Fratello la compagna di Mauro, Wanda Nara. Tra le 2, come è noto, non corre buon sangue e la gieffina Ivana accusa l'imprenditrice di essere la causa della rottura dei rapporti tra Mauro Icardi e la sua famiglia.

Dopo il lungo sfogo della sorella di Icardi, però, arriva puntuale la risposta dell'argentina che procede per vie legali.

Lo sfogo di Ivana

Non è la prima volta che Ivana Icardi racconta di fronte alle telecamere la sua frustrazione. La giovane nel corso dell'ultima puntata del GF ha ribadito tutta la sofferenza nel vedere suo fratello Mauro così distante.

ivana-icardi
Ivana Icardi

Mauro e Ivana non sono più in contatto, così come Mauro e la madre, a cui l'attaccante dell'Inter non offrirebbe alcun supporto economico. A raccontarlo è la giovane Icardi che con le sue parole suscita l'indignazione dell'opinionista Cristiano Malgioglio, che ritiene l'atteggiamento di Icardi nei confronti della madre inaccettabile. Secondo Ivana dietro tutto questo ci sarebbe la cognata Wanda Nara che avrebbe scelto di intraprendere una relazione con un calciatore tanto più giovane solo per soldi. "Non sono io che mi sono messa con un ragazzo più giovane di 7 anni. Se lui fosse stato un macellaio lei non lo avrebbe mai filato" ha detto Ivana in trasmissione.

La risposta di Wanda

Il giorno dopo la risposta di Wanda non si fa attendere. Con un comunicato emanato il giorno dopo la Nara, che non è solo la compagna di Icardi ma anche la sua agente, ha diffidato la sorella del calciatore.

icardi-nara
Mauro Icardi e Wanda Nara

"In seguito all'ennesimo ingiustificato attacco televisivo partito nel corso del programma 'GFVip', sulla quale si riserva ogni azione, la signora Wanda Nara ritiene opportuno comunicare che, nei mesi scorsi, ha querelato la signora Icardi Ivana per diffamazione". Comincia il comunicato. "Atteso che le diverse interviste e post pubblicati nell'ultimo periodo apparivano gravemente lesivi del suo onore e della sua reputazione". Poi prosegue: "Inoltre, alla luce delle modalità con le quali la predetta continua a strumentalizzare questa vicenda valuterà ogni opportuna ed ulteriore azione per accertare se nei comportamenti della medesima siano ravvisabili più gravi fattispecie di reato". Infine conclude: "Diffida la Sig.ra Icardi Ivana a non utilizzare il nome e l’immagina suo e della sua famiglia per ottenere visibilità, notorietà mediatica e vantaggi economici".