piero angela

Piero Angela, amato conduttore e divulgatore scientifico, si sbottona sulla sua famiglia con Chi. Angela mette da parte la proverbiale riservatezza e racconta diversi aneddoti e aspetti nascosti della sua vita. Torna anche su quanto accaduto al nipote Edoardo, diventato una star di Instagram suo malgrado, appena è stata scoperta la sua parentela. Il conduttore si dice critico con i social, che possono distruggere una vita.

Alberto Angela: la moglie riservata ma sempre di sostegno

Il conduttore è sempre stato geloso della sua privacy, ma ancora di più lo è la moglie Margherita Pastore. "Una donna meravigliosa, ma riservatissima. Non ha mai voluto essere fotografata. Quando andiamo a teatro entriamo separatamente e ci sediamo sempre in posti diversi. Il nostro è stato un colpo di fulmine. Nel lavoro non mi ha mai seguito, ma il suo appoggio non mi è mai mancato", ha raccontato Piero Angela.

Piero Angela e Margherita Pastore. Foto: Gente
Piero Angela e Margherita Pastore. Foto: Gente

La notorietà di Edoardo "una tragedia"

Il divulgatore scientifico più amato della Rai torna anche su quanto capitato al nipote Edoardo, figlio di Alberto. Il 20enne è stato travolto da una non richiesta notorietà proprio per la sua parentela: "Mio nipote Edoardo idolo del web? Per me è una tragedia", ha spiegato Angela, "Edoardo è un bravo ragazzo, con la testa sulle spalle. Dopo quel polverone mediatico ha dovuto togliere tutte le sue immagini, rendendo privato quello che, fino a poco prima, era pubblico. La tecnologia è importante e straordinaria per quello che riguarda lo studio e l’informazione, ma negativa per la privacy. I social rischiano di diventare uno strumento di distruzione di massa".

Edoardo Angela. Foto: Instagram
Edoardo Angela. Foto: Instagram

Se come nonno non gli sono mancate le gioie, più difficile è stato il rapporto con il padre: "Non credo di aver mai giocato con lui. Quando venne a mancare avevo 20 anni, ma nonostante i tanti silenzi mi ha trasmesso molti valori. Con Alberto ho fatto tutto l’opposto, abbiamo un rapporto magnifico".