zoo

L’emergenza legata al Coronavirus ha messo in ginocchio vari settori. Anche gli zoo stanno soffrendo economicamente per la chiusura forzata e c’è un allarme che arriva dalla Germania dove tuttavia il tasso di mortalità è ancora molto basso.

Uno zoo a Nord del Paese potrebbe arrivare a compiere una scelta drammatica per salvare alcuni degli animali e chiede aiuto.

Coronavirus, la drammatica situazione negli zoo

È emergenza allo zoo di Neumünster, a nord di Amburgo, dove la chiusura imposta per il lockdown sta procurando danni economici notevoli e dove è a rischio la stessa sopravvivenza degli animali.

A lanciare l’allarme è stata Verena Kaspari, la direttrice della struttura, che ha spiegato come la situazione sia davvero drammatica. Secondo quanto riporta la Bbc, si dovrà prendere una serie di decisioni difficili, come scegliere di uccidere alcuni animali. La Kaspari dice di aver già stilato una lista di animali da abbattere per primi: “Preferiamo l’eutanasia che farli morire di fame”.

A quanto pare, la crisi finanziaria che sta vivendo lo zoo potrebbe portare anche a nutrire alcune delle specie dandogli in pasto altri animali della struttura.

Tuttavia, questo potrebbe non bastare per risanare il danno procurato. E, ancora, anche la manutenzione e il riscaldamento di alcuni impianti influiscono sul bilancio economico. Non trascurabile è anche un’altra conseguenza e cioè il problema psicologico degli esemplari, dovuto alla mancanza di visitatori. A soffrirne di più sarebbero scimmie, foche e pappagalli.

Gli aiuti chiesti allo Stato

Il problema non riguarda solo il giardino zoologico di Neumünster che appartiene a una fondazione privata e resta fuori dagli aiuti statali che lo Stato eroga alle piccole e medie imprese statali.

Le perdite economiche sono già stimate attorno ai 175 mila euro.

In merito alla situazione, è intervenuta anche la Vdz, associazione nazionale degli zoo, secondo cui le spese ordinarie per la gestione sono veramente ingenti e difficili da sostenere. Stando all’agenzia Dpa, gli zoo tedeschi avrebbero chiesto aiuti per il governo per l’ammontare di 100 milioni di euro. Secondo il segretario dell’associazione, Jörg Junhold, le perdite settimanali di uno zoo medio tedesco sarebbero di circa 500 mila euro.

Approfondisci

Coronavirus, accordo raggiunto in Europa: resta il no ai Coronabond

Giuseppe Conte: “La Germania non ha vantaggi se l’Europa sprofonda”

Coronabond, asse tra Francia e Germania sul Mes: l’Italia boccia la proposta