Angela bimba scomparsa a Caivano

Si è conclusa con un lieto fine la vicenda della piccola Angela, bimba di 6 anni scomparsa a Caivano e ritrovata dalle forze dell’ordine dopo alcune ore di ricerche e grande apprensione, il 18 maggio scorso.

Ritrovata la bimba scomparsa a Caivano

La notizia della scomparsa della piccola Angela, bimba di 6 anni della provincia di Napoli, era stata lanciata lo scorso 18 maggio. Immediata l’attività di ricerca sul territorio da parte delle forze dell’ordine, e il rincorrersi di appelli sui social in un contesto di forte apprensione.

Fortunatamente, il caso si sarebbe risolto poche ore dopo con il ritrovamento della piccola, confermato a Fanpage dal comandante dei Carabinieri, Antonio Lo Motta.

La bambina sarebbe stata ritrovata proprio dai militari in una zona tra Caivano e Cardito, e le sue condizioni, secondo quanto emerso, sarebbero buone.

Indagini ancora in corso

Sulla vicenda sarebbero ancora in corso le indagini dei militari della locale tenenza. Non sarebbero stati resi noti ulteriori dettagli sui contorni della scomparsa e sulle circostanze esatte del successivo ritrovamento, su cui le forze dell’ordine mantengono il più stretto riserbo.

Secondo quanto riporta Il Giornale di Caivano, la piccola sarebbe tornata a casa al termine di una mattinata di grandissima preoccupazione, mentre le attività di ricostruzione della dinamica sarebbero ancora in via di svolgimento. La vicenda della bimba si è quindi risolta nel migliore dei modi e la sua famiglia ha potuto riabbracciarla in breve tempo.

Il quotidiano riporta inoltre l’ipotesi che la piccola possa aver approfittato di momento di distrazione dei genitori per uscire dal cancello della sua abitazione, finendo per smarrirsi.

Caivano è una cittadina della provincia di Napoli già nota alle cronache per due casi che hanno scosso la comunità e l’intera nazione: la morte dei piccoli Antonio Giglio e Fortuna Loffredo, di 3 e 6 anni, avvenute nel locale Parco Verde rispettivamente nel 2013 e nel 2014.