Cesare Barbieri, primo piano, che guarda verso la sua destra con la bocca semiaperta

Nel pomeriggio di ieri è morto Cesare Barbieri, noto giornalista, appassionato di sport. Da tempo combatteva contro una malattia incurabile e ieri, a 55 anni, è deceduto. Un lutto che colpisce la famiglia, gli amici, i colleghi, e anche tutti gli appassionati di sport e cronache sportive.

La morte di Cesare Barbieri

Cesare Barbieri è morto il 18 maggio, e pare che già da giorni fosse assistito all’istituto neurologico Mondino di Pavia. Il quotidiano Il Giorno riporta che da giorni veniva assistito all’istituto neurologico Mondino di Pavia. Una lunga malattia e recentemente anche un ictus gravavano sulla sua salute.

Al momento sarebbe ancora da stabilire la data dei funerali.

La passione per il giornalismo e per lo sport

Nella sua vita era riuscito ad unire due grandi passioni, quella per lo sport e quella per il giornalismo. Aveva cominciato a Radio Pavia, soprattutto occupandosi del primo grande amore per il basket, poi di calcio e di cronaca. Dalle televisioni locali e il lavoro alla rivista Nuovo calcio, fino ad arrivare 7 Gold, e poi Mediaset Premium, Sky, Tim, Infront e infine anche la collaborazione con la Lega Calcio per il magazine dedicato alla Serie B.

Gli amici e colleghi ricordano anche la sua passione per il campione Roberto Boninsegna.

I messaggi di cordoglio sui social

Moltissimi i messaggi che in queste ore stanno arrivando sul suo profilo facebook. “Sono allibita… un bacio lassù dove starai brillando ed un abbraccio alla luce dei tuoi occhi, tuo figlio“, si legge su Facebook. Moltissime le condoglianze alle famiglia, e ancora: “Caro Cesare, ti ricorderò sempre come un collega entusiasta a cui non è mai pesato fare questo lavoro.

Sono contento di averti conosciuto”.

Già da aprile la bacheca del giornalista era colma di messaggi di amore e sostegno, sintomo di quanto fosse apprezzato da tutti e che nessuno poteva dimenticarlo durante la sua battaglia. “Un pensiero a te. A te che stai lottando. A te che devi mettercela tutta“, si leggeva. E ancora: “Forza Cesare!!!! Non fare scherzi eh!!! Ti sono vicino, un abbraccio forte, metticela tutta!!“, “Cesare che fai ci fai spaventare? Forza cerca di reagire. Un grande abbraccio che possa portarti positività e forza per superare questo spiacevole momento“, “Non arrenderti!sei sempre stato un guerriero…continua a combattere“, poi ieri la tristissima notizia.