aereo pakistan

Un aereo della Pakistan International Airlines è precipitato stamattina nei pressi dell’aeroporto di Karachi.

L’airbus, il volo PK8303, era partito da Lahore ed aveva a bordo 107 persone. A quanto pare l’aereo era in fase di atterraggio ma è precipitato nell’area di Jinnah Ground pochi minuti prima di arrivare a terra. 

Non si conosce il numero di morti o feriti

A quanto pare diverse abitazioni sarebbero rimaste colpite dall’aereo che precipitava, e non si ha ancora una comunicazione ufficiale in merito a morti e feriti.

Non si sa neanche, per ora, a cosa sia stato dovuto l’incidente.

Si sa che le comunicazioni tra la torre di controllo ed il velivolo sono proseguite normalmente in fase di atterraggio fino a pochi minuti prima del disastro, momento in cui da terra hanno perso ogni contatto.

I soccorsi sono complessi

Sul posto della tragedia si stanno recando l’esercito, le ambulanze ed anche reparti dei ranger. Purtroppo i soccorsi sarebbero difficoltosi perché le strade sono strette e ci sono numerose persone sul posto. Le fonti locali riportano che sarebbe stato dichiarato lo stato d’emergenza in tutti gli ospedali di Karachi.

Le parole del portavoce

Afp ha raccolto la dichiarazione di Abdul Sattar Khokhar, il portavoce dell’Authority pakistana dell’aeronautica, che ha comunicato che a bordo si stima ci fossero 99 passeggeri ed 8 membri dell’equipaggio. 

I voli, in Pakistan, erano ripresi sabato scorso e solo quelli domestici: anche il Pakistan è stato infatti travolto dall’incubo Coronavirus, che ha provocato 800 morti.

Il guasto tecnico e le manovre del pilota

Fonti locali hanno anche riportato le parole dell’AD della compagnia aerea, che ha parlato di un possibile guasto tecnico e di una manovra del pilota ancora da chiarire: Al pilota è stato detto che entrambe le piste erano pronte per l’atterraggio.

Tuttavia, il pilota ha deciso di fare un go-around. Perché lo ha fatto e per quale ragione tecnica, lo scopriremo”.