busta paga

Luglio sarà un mese di distensione sia per i pensionati che per i lavoratori dipendenti italiani.

Luglio è, per molti, il mese della quattordicesima: per un numero ancora più alto di persone sarà anche il mese in cui arriverà il bonus paga derivato dall’ultima manovra, permesso dal taglio sul cuneo fiscale.

Quattordicesime per i pensionati

I pensionati italiani potrebbero ricevere somme che vanno da 336 a 655 euro in più della solita cifra. La cifra potrà infatti variare a seconda della somma che si percepisce come reddito complessivo solitamente e corrisponde a fino a un massimo di 2 volte il trattamento minimo annuo previsto dal Fondo pensioni lavoratori dipendenti.

Ad essere raggiunti dalla quattordicesima sono coloro che durante la vita professionale hanno lavorato come dipendenti o autonomi da lavoro privato e che hanno superato i 64 anni.

Tutto torna alla normalità

Per quanto riguarda l’erogazione delle cifre tutto torna normale, abbandonando le eccezioni e le norme straordinarie del periodo del lockdown. Il giorno della pensione rimane dunque il primo del mese, che a luglio cade di lunedì.

Per quanto riguarda i lavoratori, luglio sarà il mese delle quattordicesime anche per loro, naturalmente se il contratto lo prevede.

Non usufruiranno di questo beneficio, ad esempio, coloro che hanno un contratto nazionale metalmeccanico.

Arrivano i bonus

Inoltre, molti dipendenti vedranno a luglio anche il versamento del bonus emerso a gennaio, grazie alla manovra di bilancio ed il taglio sul cuneo fiscale. Per quanto riguarda la cifra che si riceverà, sarà variabile: chi usufruisce già del bonus Renzi avrà una cifra intorno ai 20 euro mentre, per coloro che non ne usufruiscono, si potrà arrivare a 100 euro.

Approfondisci:

Bonus sulle bollette di luce e gas rinnovato altri due mesi

Bonus colf e badanti: come ottenerlo