cesare cremonini

Cesare Cremonini è stato ospite del programma E poi c’è Cattelan, tantissime risate e momenti dedicati alla musica durante l’intervista. Una frase del cantante, detta tra le risate, ha però dato fastidio a molti che sui social hanno giudicato quanto detto da Cremonini. Il cantante ha infine risposto con un video pubblicato sul suo profilo Instagram.

La frase sulla colf

Ho una donna delle pulzie che si chiama Emilia… Non è vero, non si chiama Emilia. Lei è moldava e io ho preteso in onore della mia terra di chiamarla Emilia.

Perché io voglio chiamare mia figlia Emilia“, spiega Cremonini a Cattelan ridendo. “Non so qual è il nome, ma ognuno dovrebbe chiamare le persone come meglio crede, soprattutto le persone che entrano in casa tua. Sono pagate e quindi possono far cambiare il loro nome“, spiega il cantante al conduttore che a quel punto, ironicamente, replica: “Giusto“.

Guarda il video

Le polemiche

La frase ha generato una scia di polemica che ha intasato Twitter. Il pubblico si divide tra chi non accetta il commento del cantante e chi puntualizza come la situazione scherzosa abbia portato Cremonini a una battuta.

Ha fatto una battuta. Non che facesse tanto ridere, ma questo era. Tutta la vostra rabbia si concentrerà su di lui fino a domani. Poi sceglierete un altro“, sottolinea qualcuno. E un altro: “No ma aspetta, davvero se qualcuno lo pago posso chiamarlo come mi pare?“. E ancora: “Se ha fatto una battuta allora Cesare Cremonini è meglio che continui a fare il cantante, perché come comico fa peggio che schifo“.

Che quella di Cremonini fosse una battuta lo sottolinea anche la didascalia del video della puntata postato dallo stesso cantante che scrive, appunto: “W Emilia!!

“.

Il video con Emilia

La polemica ha costretto persino la stessa signora a doversi esporre sui social, dove balla con il cantante e cerca di spiegare la situazione: “Ma io sono stata fiera“, spiega lei, “Io ti voglio un bene dell’anima“. I due sorridono e ci scherzano su in attesa della prossima polemica.

Guarda il video