Katia Ricciarelli

Katia Ricciarelli ha espresso la sua opinione su un tema molto dibattuto in questi giorni: in diretta dallo studio di Io e Te l’attrice ha esposto la sua idea su quelle che sono le differenze di genere tra uomo e donna ai giorni nostri.

Le dichiarazioni di Katia Ricciarelli possono apparire controcorrente – se non addirittura impopolari – soprattutto in questi giorni in cui le polemiche sul tema sono state infiammate dal duro scontro tra Michela Murgia e Raffaele Morelli.

La tesi di Katia Ricciarelli sugli “uomini meno passionali”

Pierluigi Diaco dà il benvenuto agli spettatori di Io e Te raccontando un aneddoto sul suo fine settimana che coinvolge anche Katia Ricciarelli: “Questo fine settimana […] eravamo un po’ di persone a tavola [tra cui Katia Ricciarelli] e ad un certo punto ha tenuto banco un discorso curioso: alcune donzelle sostenevano che gli uomini di oggi – rispetto agli uomini di ieri – sono meno passionali.

La signora Ricciarelli ha strappato un sorriso con la sua tesi – e rivolgendosi poi alla sua ospite fissa in studio ha chiesto – perché secondo te gli uomini di oggi sono meno passionali?

Le ho fatte anch’io queste storie

L’attrice, presa alla sprovvista dal fatto che Diaco tirasse fuori questo aneddoto in diretta, ridendo ha dato del “pettegolo” al conduttore.

Subito dopo la Ricciarelli ha però risposto alla domanda, esponendo la sua tesi: “Io sono sempre a favore delle donne ma qualche volta mi tocca dar ragione agli uomini perché le donne, una volta sposate – le ho fatte anch’io queste storie qua eh – si lasciano un po’ andare…

L’attrice ha proseguito, fra il serio e il faceto, facendo notare che sono cose che accadono spesso: “Ti dico che queste cose le ho fatte io per prima: uno si mette quei bei pigiamoni di cotone pesante – perché sono comodi – e non ha più tutti quei bei completini, quelle belle cosine che all’uomo piacciono”.

Non sono gli uomini a essere meno passionali, ma…”

Katia, come sottolineato dallo stesso Diaco, ha dunque detto una cosa molto anticonvenzionale, sostenendo che non siano gli uomini a essere meno passionali, bensì le donne a essere in un certo senso “meno desiderabili”, soprattutto quando un rapporto di coppia di lunga durata.

Le polemiche: Raffaele Morelli al centro della bufera

Queste dichiarazioni di Katia Ricciarelli sono ancora più controcorrente se si pensa alle polemiche scaturite in questi giorni dalle parole di Raffaele Morelli, che hanno portato anche ad un durissimo scontro tra Morelli stesso e Michela Murgia durante un’intervista a Radio Capital.

Lo psichiatra e filosofo avrebbe infatti sostenuto su rtl 102.5 che: “Se una donna esce di casa e gli uomini non le mettono gli occhi addosso deve preoccuparsi”.

Il duro scontro con Michela Murgia

Da qui l’indignazione degli ascoltatori e del web, sfociata infine nel duro scontro con la scrittrice Michela Murgia, conduttrice della trasmissione serale TgZero su Radio Capital, che aveva come ospite proprio Raffaele Morelli.

La scrittrice ha ripreso le frasi al centro della polemica, al che Morelli ha cercato di discolparsi, come si legge su numerose testate, con queste parole: “In una donna il femminile è la radice. È presente alle basi dell’essere già agli albori, è un dato ontologico, le bambine giocano con le bambole fin dagli albori“.

Immediata la replica della conduttrice.
La Murgia ha fatto quindi notare come i bambini maschi non giochino con le bambole perché nella società di oggi questo non gli viene permesso o, almeno, non è un’opzione che viene data facilmente.

Diaco chiede suggerimenti al pubblico a casa

Diaco si è comunque dimostrato divertito e stupito dalle idee sempre molto anticonvenzionali di Katia Ricciarelli, e non ha tirato in ballo le polemiche in corso.

Anzi, ha lanciato una nuova idea per il programma Io e Te: ha annunciato che da ora in poi prima dell’inizio del Faccia a faccia, faranno una breve chiacchierata lui e Katia su un tema di questo tipo, ed ha invitato il pubblico a mandare dei suggerimenti.

Approfondisci

Katia Ricciarelli, la rivelazione della cantante: “Ero terrorizzata”
Io e te, la verità su Katia Ricciarelli: perché Diaco ha voluto lei