Mario Bressi Elena e Diego

Arrivano in questi momenti gli ultimi aggiornamenti diffusi a seguito di una prima autopsia sul corpo della piccola Elena, la figlia di Mario Bressi uccisa dal padre insieme al fratello gemello Diego. La tragedia avvenuta qualche giorno fa a Margno, in provincia di Lecco, preannunciata da un sms alla moglie in cui l’uomo avrebbe scritto: “Non vedrai più i tuoi figli“.

Uccide i figli e si toglie la vita da un ponte

Alle spalle una pregressa e difficile separazione dalla moglie: questa probabilmente l’ipotesi più quotata dagli inquirenti che stanno passando al vaglio il movente di quello che è stato un duplice omicidio e un suicidio.

Al centro di questa drammatica notizia un uomo di 45 anni, Mario Bresso, padre di due figli gemelli Elena e Diego, 12enni. Forse solamente una scusa quella di portare fuori porta i figli per una piccola gita per celare un piano malsano e quello che potrebbe essere stato un duplice omicidio premeditato nato dalla mente del 45enne, nel pieno di quella che sembra essere stata una separazione dalla moglie complessa e mai davvero accettata. Ipotesi, tuttavia, ancora in attesa di conferma.

L’autopsia sulla 12enne: strangolata a mani nude

Secondo quanto emerso in prima battuta, l‘uomo avrebbe ucciso i figli nel cuore della notte per poi togliersi la vita, dopo una fuga, gettandosi dal Ponte della Vittoria a Cremeno, non lontano dal luogo di villeggiatura dove si trovava coi figli e dove si è consumato il dramma. Di questi momenti la notizia che arriva a pochi istanti dalla conclusione di una prima autopsia sul corpo della piccola Elena. Dai risultati emersi parrebbe che il 45enne abbia ucciso la figlia strangolandola a mani nude, stesso modus operandi con il quale avrebbe tolto la vita anche al figlio Diego.