volante della polizia

Shock negli Stati Uniti, dove è andato in scena un agguato in casa di un importante giudice federale del New Jersey. Non è chiaro chi fosse il bersaglio del killer, che avrebbe usato un travestimento per approcciare la famiglia del giudice. L’uomo ha aperto il fuoco sulla porta di casa: gravissime le condizioni del marito del giudice, morto invece il figlio 20enne.

Agguato a casa del giudice Salas

Una vera e propria spedizione per uccidere: questo lo scenario che ha sconvolto North Brunswick. Qui risiede Esther Salas, giudice distrettuale del New Jersey molto nota per essere stata la prima latinoamericana a ricoprire il ruolo, nominata direttamente da Barack Obama nel 2011.

Un profilo alto, importante, che alimenta il clamore attorno a quanto le è accaduto ieri, domenica 19 luglio.

I media americani riferiscono che un killer si è presentato alla porta di casa di Esther Salas. Viene riferito inoltre che l’uomo avrebbe avuto indosso un uniforme da corriere della FedEx: non è chiaro però se sia un diretto dipendente o fosse solo un travestimento. Ad aprire la porta, però, è stato il figlio della donna, freddato dai colpi dell’uomo.

Ucciso il figlio Daniel, gravissimo il marito

Stando alle fonti estere, è stato il 20enne Daniel Anderl, figlio del giudice Salas, ad aprire la porta di casa. Subito, il killer ha aperto il fuoco e lo ha ucciso. Poco dietro di lui, però, c’era anche il padre e avvocato difensore Mark Anderl, anch’esso colpito dal killer, prima che lo stesso fuggisse.

In tutto questo, viene riferito che il giudice Salas era in un’altra parte della casa. Il marito Mark è in gravi condizioni e le autorità hanno immediatamente iniziato a investigare sulla spedizione omicida.

I possibili moventi dietro l’agguato al giudice

La CNN, ricostruendo gli avvenimenti, avanza come normale l’ipotesi che fosse il giudice Salas il bersaglio del killer. Vengono infatti riportati numerosi casi ad alto profilo in cui è convinta la donna: solo nei giorni scorsi ha preso in mano il caso di una class action contro la Deutsche Bank, ma nella sua carriera ha gestito tanti altri casi scottanti, che hanno comportato anche numerose minacce. Tra questi, nel 2018 la Salas ha condannato a 45 anni di carcere Farad Roland, descritto dalla CNN come il leader di una violenta gang di Newark.

Tuttavia, non viene escluso che dietro l’agguato a casa di Esther Salas possa essere collegato al marito Mark Anderl, avvocato difensore, specializzato in crimini federali, statali e casi minorili.

La sezione di Newark dell’FBI ha lanciato un’appello, riportando di stare investigando sulla “sparatoria occorsa a casa del giudice Esther Salas“. Cordoglio anche dal Governatore Phil Murphy, che parla di “atto insensato” verso la giudice Salas e la sua famiglia.

Il post del Governatore del New Jersey Phil Murphy

Approfondisci

John Lewis è morto: lottò con Martin Luther King per i diritti civili.

Obama: “Era un eroe”